Home » Notizie » Dal 16 agosto ricette mediche con il solo principio attivo

Dal 16 agosto ricette mediche con il solo principio attivo

Dal 16 agosto ricette mediche con il solo principio attivo - Dott. Giancarlo Tricarico
[16.8.2012] Dal 15 agosto 2012, è in vigore la LEGGE 7 agosto 2012, n. 135 che introduce la possibilità per il medico di prescrivere sulle ricette SSN il nome del principio attivo.


Innanzitutto si ricorda che le vecchie regole rimangono in essere per tutte le prescrizioni che riguardano i generici per i pazienti cronici che già assumevano tali farmaci.
Quindi la disposizione si applica soltanto ai casi di nuova prescrizione di un farmaco generico con indicazione terapeutica per una patologia cronica o di un nuovo episodio di patologia non cronica.
In questo caso il medico ha due possibilità: quella di prescrivere soltanto il principio attivo ( es. Nimesulide) oppure (altresì) il nome commerciale ( es. Nimesulide Doc o Aulin).
Se si ritiene che sia opportuna la dispensazione da parte del farmacista proprio di quel farmaco si deve aggiungere la dizione non sostituibile e una sintetica motivazione
In farmacia, il paziente ha comunque la facoltà di scegliere il medicinale di marca,  pagando di tasca sua, la differenza rispetto al costo del principio attivo.

Riportiamo il testo del comma 11-bis della L. 135, con il rimando alla precedente legge 27/2012:
11-bis. Il medico che curi un paziente, per la prima volta, per una patologia cronica, ovvero per un nuovo episodio di patologia non cronica, per il cui trattamento sono disponibili più medicinali equivalenti, è tenuto ad indicare nella ricetta del Servizio sanitario nazionale la sola denominazione del principio attivo contenuto nel farmaco. Il medico ha facoltà di indicare altresì la denominazione di uno specifico medicinale a base dello stesso principio attivo; tale indicazione è vincolante per il farmacista ove in essa sia inserita, corredata obbligatoriamente di una sintetica motivazione, la clausola di non sostituibilità di cui all'articolo 11, comma 12, del decreto-legge 24 gennaio 2012, n. 1, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 marzo 2012, n. 27. Il farmacista comunque si attiene a quanto previsto dal menzionato articolo 11, comma 12


Privacy Policy